15 Ottobre 2011 Draghi: i giovani fanno bene a prendersela con la finanza

0
0

Il governatore della Banca d'Italia dà ragione agli “indignati”, ma puntualizza: la protesta non degeneri

Parigi, 15 ott. (TMNews) – Il governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, e futuro presidente della Bce dà ragione ai giovani quando si indignano con la finanza, a patto che le manifestazioni che oggi stano compiendo in tutto il mondo non degenerino. “Se la prendono con la finanza come capro espiatorio. Ma li capisco: hanno aspettato tanto. Noi, all'età loro, non lo abbiamo fatto”, ha affermato il governatore in una conversazione informale con la stampa a margine del G20 delle finanze a Parigi.

Le frasi di Draghi, che al G20 è presente anche in qualità di presidente del Financial Stability Board, sono state poi confermate da fonti della Banca d'Italia. “Se siamo arrabbiati noi per la crisi – ha rilevato Draghi – figuriamoci loro che sono giovani, che hanno venti o trent'anni e sono senza prospettive”.

INDIGNADOS: DRAGHI, HANNO RAGIONE; FINANZA CAPRO ESPIATORIO

(AGI) Parigi – Mario Draghi solidarizza con le proteste dei giovani sulle piazze di tutto il mondo: “Hanno ragione – ha detto in una conversazione informale con alcuni giornalisti italiani a Parigi – se la prendono con la finanza come capro espiatorio, ma li capisco: hanno aspettato tanto, noi all'eta' loro non lo abbiamo fatto”. Draghi sta partecipando alla riunione del G20 Finanze al ministero dell'Economia francese e ha incontrato i giornalisti uscendo dal suo hotel.