Appello per una Campagna Nazionale contro il modello energetico dell’ENEL

0
0

L’ENEL è la più grande società elettrica italiana e la seconda in Europa per potenza installata. Nel 1999 è stata privatizzata ed oggi è quotata in Grandi dighe in fase di realizzazione o di progettazione, centrali a carbone già funzionanti e proposte per nuovi impianti nucleari ritenuti molto a rischio. I rappresentanti delle comunità impattate dalle attività dell’Enel in Italia e in altri luoghi del Pianeta si danno appuntamento il giorno dell’assemblea annuale degli azionisti dell’azienda energetica italiana – partecipata per oltre il 30 per cento dal nostro governo – per fornire le loro testimonianze alla stampa e agli azionisti interessati.

Per aderire alla campagna scrivere a: noenel-adesioni@autistici.org

Per seguire la campagna: www.stopenel.noblogs.org

Al Via Gli appuntamenti Romani per la campagna contro l'ENEL che inizierà domani alla snia e terminerà con una manifestazione di fronte la sede enel di viale regina margherita Roma.

Gli appuntamenti relativi alle iniziative contro ENEL che si terranno a Roma il 29 e 30 Aprile, alla presenza anche di delegati stranieri delle comunità che si battono contro la costruzione delle dighe ENEL e dei comitati che in italia si stanno organizzando contro i megaprogetti della multinazionale italiana.

29 aprile: CSOA Ex Snia Viscosa (Via prenestina 173), ore 10-18, Assemblea Internazionale verso la costituzione di una rete delle comunità danneggiate dall' ENEL e loro alleati.

30 aprile: di fronte sede ENEL Viale Regina Margherita 125, ore 13.30-17.30.

Azione di protesta e conferenza di presentazione campagna STOP ENEL e comunicazione statement internazionale

Parteciperanno infatti:

Monsignor Alvaro Ramazzini – testimone d’onore delle comunità nel dialogo con l’ENEL (diga di Palo Viejo in Guatemala)

Concepcion Santay – Sindaco indigeno maya/ixiles di San Juan Cotzal (diga di Palo Viejo in Guatemala)

Victor Formantel Gallardo – Movimento Sociale dell’Aysèn (progetto Hydroaysen per la costruzione di cinque dighe nella Patogonia cilena)

Juan Pablo Orrego – Ecosistemas/Patagonia sin Represas (Cile)

Jorge Eladio Hueche Catriquir – in rappresentanza della comunità indigena Mapuche di Panguipulli (Cile).

 Miller Armin Dussan Calderon – Professore Surcolombiana e presidente di Assoquimbo (diga di El Quimbo in Colombia)

 Vladimir Slivyak – Ecodefense (progetto di centrale nucleare di Kaliningrad e centrale a carbone di Reftinskaya, in Russia)

 Codruta Nedelcu – ARIN (centrale a carbone di Galati in Romania)

 Diana Popa – BWN (centrale a carbone di Galati in Romania)

 Elona Saro – EDEN Center (centrale a carbone di Porto Romano in Albania)

 Un rappresentante del Comitato No Coke di Civitavecchia

 Un rappresentante del Comitato Ambiente Amiata

Alessandro per il COBAS PRIVATO ROMA