Assistenza specialistica, incontro in Comune di Altamura con l’Assessore ai Servizi Sociali

0
0

Il giorno 22 ottobre 2018 si è tenuto un incontro tra l’Assessore ai Servizi sociali del Comune di Altamura e le lavoratrici della cooperativa Auxilium, impegnate nell’assistenza specialistica presso le scuole di I e II grado di Altamura. Quest’ultime hanno chiesto all’Organizzazione Sindacale Cobas di essere accompagnate e rappresentate durante detto incontro.
Dal confronto è emerso che è stato prorogato l’Appalto in merito, ma già scaduto da qualche mese. Pertanto, nei prossimi giorni i bambini aventi diritto potranno ritornare ad essere seguiti da personale competente per il loro sviluppo socio-educativo e le lavoratrici riprenderanno la loro attività scolastica.
Nel corso dell’incontro sono state anche avanzate proposte per tutelare i diritti delle lavoratrici e degli studenti interessati.
Si riepilogano, quindi, i vincoli e le norme che si chiede alle Istituzioni competenti di inserire nel prossimo Capitolato d’Appalto, da bandire, si spera, a breve:
• la garanzia di un minimo di 5 ore settimanali di assistenza specialistica per ogni bambino bisognoso;
• il vincolo per l’appaltatore di impegnare il personale impegnato per l’espletamento del servizio per un tempo non inferiore 15 ore settimanali;
• l’obbligo di assumere lo stesso personale con un inquadramento non inferiore al livello D2 del C.C.N.L. di categoria.
L’O.S. Cobas al termine dell’incontro con l’Assessore comunale ha informato adeguatamente le lavoratrici circa i diritti di cui sono titolari. Ossia: di non essere lasciate sprovviste di alcun sostegno al reddito nei periodi di vacatio come quello determinatosi ultimamente. Infatti, il loro datore di lavoro avrebbe potuto e dovuto richiedere l’accesso al Fondo d’Integrazione Salariale, un ammortizzatore sociale a disposizione degli addetti di questo e altri settori.
Inoltre, è emersa anche la proposta di chiedere al responsabile datoriale di somministrare la formazione del personale assunto durante i mesi estivi, in modo da coprire il periodo di chiusura scolastica.
In virtù di quanto sin qui esposto, Cobas chiede all’Amministrazione comunale di convocare nuovamente le lavoratrici e i loro rappresentanti sindacali, congiuntamente alla Cooperativa appaltatrice dell’Assistenza specialistica, per meglio approfondire i contenuti del presente e collaborare insieme al fine di offrire a tutti gli interessati il miglior servizio possibile.

COBAS ALTA MURGIA