atto di invito e diffida ad adempiere alle attività indifferibili personale ATA.

0
0

Spett.le
Prefettura di Lecce
Via XXV Luglio 73100 Lecce

Spett.li
Istituti scolastici di Lecce e provincia
c.a. Dirigenti Scolastici

Spett.le
Ufficio Scolastico Provinciale
c.a. Dirigente Dott. Vincenzo Melilli
Via Cicolella, n.11 73100 Lecce


Oggetto: atto di invito e diffida ad adempiere alle attività indifferibili personale ATA.

La scrivente Organizzazione Sindacale Cobas Scuola ha ricevuto numerose segnalazioni e doglianze da parte del personale ATA ,di alcuni Istituti Scolastici presenti nella provincia di Lecce, costretti in servizio pur non ricorrendone le condizioni.
Vista l’ordinanza del Ministro della salute del 12 marzo 2021.
Visto l’art.6 commi 1, 2 e 3 lettera A e B del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021.
Visto l’art.48, comma 1, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021, il quale stabilisce che i datori di lavoro pubblici limitano la presenza del personale nei luoghi di lavoro per assicurare esclusivamente le attività indifferibili e che richiedono la presenza in ragione della gestione dell’emergenza, prevedendo che il personale non in presenza presti la propria attività in modalità agile.
Visto l’art. 40 del succitato decreto “Misure relative agli spostamenti in zona rossa.
1. E’ vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori in zona rossa nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
2. Sono comunque consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa è consentita. 3. Il transito sui territori in zona rossa è consentito qualora necessario a raggiungere ulteriori territori non soggetti a restrizioni negli spostamenti o nei casi in cui gli spostamenti sono consentiti ai sensi del presente decreto”.
Considerato che alcuni Dirigenti Scolastici , in assenza di alunni con disabilità o con bisogni educativi speciali o con una presenza minima di alunni BES o con disabilità negli Istituti Comprensivi e pur in minima presenza di studenti frequentanti i laboratori negli istituti professionali, pretendono che tutti i Collaboratori Scolastici e gli Assistenti Amministrativi siano in servizio.
Ferme restando le prerogative dei Dirigenti Scolastici nell’individuare le date in cui svolgere le attività indifferibili e, contestualmente, nell’organizzare il lavoro del personale in quelle date, è opportuno ricordare che nelle restanti giornate si deve invece disporre la chiusura dei plessi o sedi ed eventualmente dell’intero istituto ed erogare i servizi in forma agile.
Relativamente ai collaboratori scolastici, profilo per il quale non sono ipotizzabili modalità di lavoro da remoto, si dovrà invece prevedere, con l’esclusione del contingente strettamente necessario a garantire le attività indifferibili nelle date stabilite, l’adozione di uno degli strumenti di dispensa citati nel decreto o, qualora ciò non fosse possibile, l’esenzione totale dal servizio.
La scrivente O.S. Cobas Scuola esorta/diffida i Dirigenti Scolastici di tutte le scuole della provincia di Lecce, di ogni ordine e grado, alla tempestiva applicazione delle misure sopra riportate.
Si confida nella massima attuazione da parte Vostra per assicurare il giusto rispetto delle norme a tutela della salute di tutti i lavoratori ATA.

Si chiede all’Ufficio Scolastico Provinciale di Lecce l’invio della presente a tutti gli istituti scolastici della Provincia di Lecce.
Si resta a disposizione per ogni opportuno chiarimento.

Lecce, 17 Marzo 2021

Cobas Scuola Lecce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 + = 4