Bari sabato 7 Ottobre, Assemblea della Rete a difesa delle fonti idriche del Mezzogiorno d’Italia

0
0

Sull’Acquedotto Pugliese – e, di riflesso, su molti acquedotti del Sud Italia – si addensano nere nubi: progetti di trasformazione di AQP SpA in una “multiservizi” che si occupi di rifiuti ed energie rinnovabili, oltre all’acqua, superando i confini regionali, con l’ingresso di privati (multinazionali francesi). In pratica, un “bestione” incontrollabile votato esclusivamente al profitto.
Intanto la Regione Puglia rifiuta, di fatto (con un assurdo silenzio istituzionale), la proposta di ripubblicizzazione elaborata dal Prof. Alberto Lucarelli e presentata al tavolo tecnico paritario fra Regione, Comitato Pugliese “Acqua Bene Comune” e le realtà aderenti alla rete “Acqua e democrazia”. Proposta, questa, assolutamente fattibile –sul piano sia giuridico sia tecnico – che porterebbe a una gestione del servizio idrico integrato certamente più equa ed efficiente dell’attuale. Mentre a fine 2018 scade la convenzione che affida il servizio idrico ad AQP ed entro Giugno 2018 si deve decidere se “rinnovare” questa convenzione oppure scegliere un nuovo gestore con una gara sul libero mercato e con l’obiettivo di “costruire” un “grande acquedotto del sud”.
In una situazione così aleatoria è assolutamente necessario che i cittadini del Mezzogiorno d’Italia abbiano voce in capitolo.
L’acqua è un diritto umano e un bene comune e non può e non deve essere gestita per farne lucro.
In Italia – fino a prova contraria – la sovranità appartiene al popolo. Pertanto, i governanti non possono ignorare l’esito referendario del 2011!
Di questo e di come affrontare questa difficile sfida, si parlerà alla III Assemblea delle reti per la difesa delle fonti idriche del Mezzogiorno d’Italia che si svolgerà, sabato 07/10/2017 a BARI presso la casa dei Missionari Comboniani (via Giulio Petroni 101).

Programma:
Ore 10.30 – Accoglienza
Ore 11.30 – Assemblea: Stato dell’arte nei territori/ vertenze per l’acqua bene comune
Ore 13.00 – Pranzo con sottoscrizione
Ore 14.30 – Assemblea: Definizione di una strategia unitaria contro il progetto del “Grande Acquedotto del Sud”
ore 16.00 – Definizione di un’agenda comune per le mobilitazioni.
Sarà presente P. Alex Zanotelli.

Documento che spiega, per sommi capi, quanto sta accadendo nel Centro-Sud Italia ( ma le dinamiche sono le stesse anche altrove), ringraziando Thierry e la Rete Europea per l’Acqua, per la pubblicazione:

http://europeanwater.org/it/azioni/focus-per-paese-e-citta/712-l-attacco-alle-fonti-d-acqua-nel-mezzogiorno-d-italia

La cittadinanza, i comitati e le associazioni sono invitati a partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

73 + = 79