cambio di appalto art.2112 c.c. nella Piattaforma Eurospin di San Pietro Vernotico

0
0

Il sindacato Cobas Lavoro Privato Puglia, sentiti i propri iscritti dipendenti e la maggior parte dei lavoratori presenti nella Piattaforma Eurospin di San Pietro Vernotico fa presente che i suddetti dipendenti hanno lamentato la scarsa informazione circolata nel passaggio ex art.2112 c.c. da RDS Logistics SCARL a Gestione Magazzini Puglia SCARL.
I lavoratori non contestano il passaggio ex art.2112 essendo una decisione prettamente datoriale ma le modalità attuate dalle sigle sindacali che hanno sottoscritto il verbale e la scarsa informazione oltre alla mancata considerazione avuta visto che in quel passaggio vi sono diritti individuali maturati e non riconosciuti.
I lavoratori hanno chiesto notizie specifiche sulla sicurezza del trattamento di fine rapporto, e altre notizie inerenti al proprio lavoro che la scrivente organizzazione sindacale non è riuscita a soddisfare in quanto esclusa dalla sottoscrizione del verbale di passaggio.
La scrivente O.S. Cobas, infatti, non è stata fatta partecipe del passaggio datoriale e delle relative consegne, nonostante abbia numerosi iscritti all’interno della Piattaforma, e cosa più grave la maggior parte del personale dipendente è stato escluso da ogni informazione.
Ad oggi non abbiamo avuto ancora evidenza di cosa è stato sottoscritto da pochi che però ha valenza per tutti.
Questo metodo è contestato sia dai lavoratori che dalla scrivente in quanto non vi è democrazia sui posti di lavoro e la scusa banale di essere “firmatari” non gli autorizza a decidere per tutti e contro la volontà dei lavoratori tenendo conto che spesso alcune decisioni sottoscritte non sono nelle disponibilità dei sindacati ma riguardano posizioni soggettive dove è obbligatorio acquisire la volontà del lavoratore.
Per ristabilire la correttezza delle relazioni sindacali si chiede un incontro a breve per chiarire le varie sottoscrizioni che si stanno chiedendo individualmente ai lavoratori ai sensi dell’art.1406 e seguenti del codice civile.
Pertanto, si chiede per il futuro di stabilire forme di consultazione del personale e di attuare strumenti di democrazia, quale il referendum dei lavoratori, per le decisioni importanti che riguardano tutti i lavoratori evitando forzature inutili che posso avere profili di illegittimità.
Chiediamo da subito un chiarimento sulla vicenda per ristabilire le corrette relazioni sindacali e discutere democraticamente il passaggio di consegne e la salvaguardia dei diritti individuali dei lavoratori.
Si pone in evidenza che si adotteranno tutti gli strumenti di lotta sindacale e che in caso di mancata considerazione della presente, verrà indetto uno sciopero per tutto il personale, nei tempi che verranno comunicati in seguito e nel pieno rispetto delle disposizioni contrattuali e normative in vigore.

Lecce, 20 Maggio 2019

Confederazione Cobas Puglia
Cobas Lavoro Privato
Roberto Aprile