Collaboratori scolastici: dai contratti Covid alla disoccupazione

0
0
Nel pomeriggio di ieri 18 maggio ha avuto luogo l’incontro richiesto dal sindacato Cobas Scuola di Lecce con il Dirigente l’Ufficio Scolastico Territoriale dott. Vincenzo Melilli.
Nell’incontro si è discusso della difficile situazione in cui sono stati cacciati i collaboratori scolastici di ruolo e non di ruolo dalle cieche politiche di governo sulla scuola e dalla altrettanto sconcertante condotta sindacale di CGIL,CISL,UIL e SNALS.
Questi ultimi sono, in queste ore, all’affannosa ricerca di una soluzione al grottesco problema da loro stessi determinato con la firma del contratto integrativo nazionale della scuola. Con questo contratto sono stati esclusi dalla mobilità territoriale gli ex LSU internalizzati a marzo 2020; mobilità a cui sono costretti oggi i collaboratori scolastici ‘’storici’’ che dopo anni e anni di precariato e di servizio pensavano di aver raggiunto una qualche stabilità sul posto di lavoro.
La trasformazione poi, all’inizio di questo anno 2021, del contratto da part-time a tempo pieno di molti dei lavoratori ex LSU rischia di cancellare per i prossimi anni la speranza di un contratto di lavoro a termine alle centinaia di collaboratori scolastici delle graduatorie provinciali che in questi mesi difficili sono stati in prima linea nella guerra della pandemia.
Il sindacato Cobas Scuola di Lecce aveva segnalato per tempo la difficile situazione che si andava determinando, foriera di tensioni sociali, all’inizio di questo anno all’UST di Lecce ed al Prefetto di Lecce e ne aveva indicato l’unica soluzione possibile nell’adeguamento degli organici.
Nonostante la sensibilità dimostrata dalle autorità locali, nonostante la pandemia da COVID-19 abbia impietosamente messo a nudo l’inadeguatezza degli organici della scuola, il governo si dimostra ancora una volta sordo alle esigenze del mondo della scuola.
Il Sindacato Cobas Scuola di Lecce, nel ribadire la gravità della situazione, si augura che ci sia ancora il tempo e la sensibilità necessaria per invertire la rotta delle politiche di governo sulla scuola a cominciare col dare la giusta soluzione ai problemi occupazionali dei tanti lavoratori della scuola come i collaboratori scolastici.

COBAS SCUOLA LECCE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + 1 =