Coronavirus fornitura D.P.I. e tamponi da parte dell’ASL di Lecce a tutto il personale in servizio presso la Sanitàservice.

0
0

Spett.le
Regione Puglia
c.a. Presidente Michele Emiliano

Spett.le
Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) Lecce
c.a. Direttore Generale Dott. Rollo
c.a. Direttore Sanitario Dott.Carlà

Spett.le
Sanità Service Asl Le S.r.l.
c.a. Amministratore Unico Prof. Sergio

Spett.le
Comune Gallipoli
c.a. Sindaco Dott. Stefano Minerva

Oggetto: Coronavirus fornitura D.P.I. e tamponi da parte dell’ASL di Lecce a tutto il personale in servizio presso la Sanitàservice.

La scrivente O.S. Cobas Pubblico Impiego di Lecce, è venuta a conoscenza di diversi casi di positività al Covid-19 di operatori ASL e di Sanitàservice che svolgono il proprio lavoro in prima linea per il contrasto sanitario alla pandemia presso il Presidio Ospedaliero di Gallipoli.
A seguito dell’esito di positività di una dipendente Sanitàservice, si invitano e diffidano le S.V. ad attivare tutte le procedure previste dalle linee guida affinché tutto il personale addetto alle pulizie di Sanitàservice del Presidio Ospedaliero di Gallipoli venga sottoposto a test per la verifica di eventuale positività a Covid-19.
Si evidenzia che i dipendenti di Sanitàservice condividono lo stesso spogliatoio e sostano nelle medesime aree comuni, e cosa più importante, hanno accesso a diverse Unità Operative del Presidio Ospedaliero diventando potenziali veicoli inconsapevoli del virus all’interno del comparto.
Si rammenta che l’Ufficio Igiene è l’organo istituzionalmente preposto alla valutazione dell’esecuzione dell’esame per la diagnosi, senza nulla sottrarre all’autorità del Medico Competente Dott. Carlo Siciliano, il quale deve consigliare, all’Amministratore Unico Prof. Sergio, le misure operative da adottare per ridurre al minimo il rischio potenziale al contagio legate al fatto che si possa sottovalutare qualsiasi elemento correlato alla diffusione del virus nel Presidio Ospedaliero di Gallipoli.
Si sottolinea che anche per tutto il personale sanitario dello stesso presidio gallipolino sono state attivate le procedure previste per l’esecuzione del test tramite tampone a Covid-19, su decisione del Sindaco di Gallipoli il Dott.Stefano Minerva.
Si nota l’impegno dell’Amministratore Unico Prof. Luigi Sergio ed il Responsabile del personale Dott. Pastore per il disciplinare sulla prevenzione del rischio biologico redatto, con l’aiuto del Dott. Siciliano, il 19/03 e consegnato ai dipendenti il 23/03, che non deve sottrarre l’azienda a prendere provvedimenti sul caso.
“In questo momento di grande difficoltà, meritano di essere ringraziati, per il lavoro che ogni giorno viene svolto all’interno dei Presidi Ospedalieri e dei Distretti Socio Sanitari della ASL di Lecce anche il personale di Sanitàservice addetto ai servizi di pulizia, ausiliariato, traslochi, manutenzioni e verde. Anche loro sono degli eroi”………… non lasciamo che diventino martiri visto che hanno famiglie, figli, parenti anziani e vivono nella paura di un nemico invisibile che nemmeno un esercito potrebbe vedere.
Si ribasce il concetto che a nostro avviso è di fondamentale importanza che l’Asl di Lecce possa eseguire un controllo sanitario su tutti gli operatori al servizio della sanità salentina, pertanto si chiede di fornire direttamente a questo personale i D.P.I. idonei al pari di medici e infermieri compreso il test/tampone per rilevare il nuovo coronavirus.

Lecce, 27 Marzo 2020

Confederazione Cobas Lecce
Cobas Pubblico Impiego
Dott.Giuseppe Pietro Mancarella

Alla redazione ha partecipato per l’Esecutivo Provinciale Cobas Pubblico Impiego Inf. Prof. Aniello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

48 − 43 =