“Dalla culla alla culla”. Lettera al Presidente Vendola in missione in Olanda.

0
0

Egregio Presidente Nichi Vendola,

ho appreso ieri dalle agenzie che nell'ambito del suo viaggio in Olanda, che durerà fino a domani, ha fatto visita al “termovalorizzatore” AEB di Amsterdam.

Inutile spiegare al portavoce di un partito che si richiama al termine 'ecologia' già nel nome, come l'Europa stia chiudendo gli inceneritori, perché nocivi, obsoleti e in contrasto con le buone pratiche di raccolta differenziata e di riduzione.

Vorrei invece ricordare che, a fronte della dura realtà pugliese fatta di innumerevoli proposte di nuovi termodistruttori e di coincenerimento di ecoballe nelle cementerie e nelle centrali termoelettriche, esiste oggi un'Italia Migliore: dove il concetto di rifiuto non esiste. Dove tutti i materiali presenti nella spazzatura sono considerati come una risorsa da far rivivere per il bene della comunità e reinvestire a scopi sociali (scuole, asili nido, alloggi per i più deboli, etc.).

A Capannori in provincia Lucca, primo Comune italiano ad aderire alla Strategia Rifiuti Zero, al Centro Riciclo di Vedelago (Treviso), ma anche al Comune Virtuoso di Melpignano, nel cuore del Salento che danza … ma è avvelenato purtroppo dai veleni di Cerano e dell'ILVA.

Prima di tornare in Italia, faccia un favore alla sua Terra. Si prenda qualche ora di tempo, magari di relax e lontano dalle cerimonie dedicate alle delegazioni, e faccia visita alla cittadina di Venlo, 100.000 abitanti, nel sud dei Paesi Bassi (ad un'ora di treno da Rotterdam). E' la prima città al mondo a mettere in pratica il concetto “Cradle 2 Cradle”, dalla culla alla culla. Si tratta di pensare e realizzare, a livello industriale, solo ed esclusivamente prodotti riciclabili al 100% e compostabili, esattamente come Lei e me. Una volta esaurito il loro ciclo di consumo, i manufatti realizzati a Venlo possono essere reintrodotti nel paesaggio.

Per citare Michael Braungart, “Do Good, Not Less Bad”, che significa che non basta fare meno male degli altri, ma bisogna fare concretamente del bene, rispettando il diritto al futuro e la biodiversità.

Un Cittadino Pugliese

 

FONTE: http://noinceneritoretressanti.blogspot.com/2011/05/dalla-culla-alla-culla-lettera-al.html