dichiarazione di sciopero del 20 giugno 2022 personale igiene urbana del Comune di Gallipoli

0
0

Spett.le
Comune di Gallipoli

Spett.le
Gial Plast S.r.l.

Spett.le
Colombo Biagio S.r.l.

Spett.le
Prefettura di Lecce

Spett.le
Commissione di Garanzia
per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali

Spett.le
Regione Puglia
c.a. Presidente Dott. Michele Emiliano

Oggetto: dichiarazione di sciopero del 20 giugno 2022 situazione lavorativa del personale del servizio di igiene urbana del Comune di Gallipoli per il mancato aumento dell’orario di lavoro.


La scrivente O.S. Cobas Lavoro Privato Lecce, sentiti i propri iscritti dipendenti di Gial Plast S.r.l. in servizio presso il servizio di igiene urbana del Comune di Gallipoli avendo proclamato lo stato di agitazione sindacale a partire da giovedì 04 novembre 2021 visti i gravi disagi lavorativi e lo stato di precarietà del personale in seguito alla mancata redistribuzione dell’orario di lavoro del personale andato in pensione o carente in pianta organica con il riconoscimento dei conseguenti diritti, comunica lo sciopero per il giorno 20 giugno 2022.
La scrivente O.S. Cobas Lavoro Privato fa presente di aver rispettato la normativa per lo sciopero nei servizi pubblici essenziali la legge 146/90 poiché facendo seguito a propria nota prot.386 del 04/11/2022 con cui si dichiarava lo stato di agitazione, al verbale delle richieste sindacali effettuate durante il sit-in di protesta del 9 maggio 2022 presso il Comune di Gallipoli e il verbale di mancato accordo/tentativo di raffreddamento del 30/05/2022 presso il Comune di Gallipoli dichiara lo sciopero per l’intero turno di lavoro per lunedì 20 giugno 2022.
Non si può affermare il principio della precarietà lavorativa a vita con poche ore giornaliere in quanto lede la dignità del lavoratore e compromette la prosperità attuale e futura delle relative famiglie.
La suddetta problematica non è stata mai risolta da Gial Plast e lo stato di agitazione è scaturito dopo che, in seguito a diversi incontri che si sono succeduti nei precedenti mesi, la parte datoriale non ha rispettato gli impegni.
La scrivente Organizzazione Sindacale Cobas per questi motivi aveva dichiarato lo stato di agitazione chiedendo alla Prefettura di Lecce di convocare un incontro con le parti per esperire le procedure di raffreddamento come previsto dalla legge 146/90.
Le richieste del sindacato Cobas per i dipendenti del servizio di igiene ambientale sono:
 l’aumento dell’orario lavorativo per tutto il personale part-time ripartendo le ore del personale che è andato in pensione o altri motivi;
 copia dell’organigramma del personale in servizio presso il cantiere del Comune di Gallipoli con la distinzione dei livelli, delle mansioni ed aree di appartenenza;
 di inserire in busta paga le aree di appartenenza come avveniva con le precedenti ditte che gestivano il servizio di igiene urbana;
 assunzione immediata di un lavoratore sospeso per motivi di salute e per il quale è stato già presentato ricorso al Giudice del Lavoro;
 indennità “raggiungimento posto di lavoro” come rivendicato da tutti i lavoratori del cantiere di Gallipoli.
Il sindacato Cobas Lavoro Privato per questi motivi dichiara lo sciopero di tutti i lavoratori Gial Plast S.r.l. e Colombo S.r.l. del servizio di igiene ambientale del Cantiere di Gallipoli per l’intera giornata di lunedì 20 giugno 2022, cioè dalle ore 00,00 alle ore 24,00.

Lecce, 08 Giugno 2022

Confederazione Cobas Puglia
Roberto Aprile
Giuseppe Pietro Mancarella


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

38 − 36 =