Esposto per potature improprie in corso di esecuzione a Lequile.

0
0

Al Comandante provinciale dei Carabinieri forestali
della provincia di Lecce


Al Comandante della Polizia locale
del Comune di Lequile


Al Comandante della Stazione dei Carabinieri
di San Pietro in Lama

Al Dirigente Responsabile del Servizio veterinario
della ASL / Lecce

p.c. – a S.E. il Prefetto di Lecce


– al Comandante provinciale dei Carabinieri di Lecce


– agli Organi di informazione

Oggetto: Esposto per potature improprie in corso di esecuzione a Lequile.

La scrivente Associazione, presente ed operante nel territorio della provincia di Lecce in relazione alle tematiche afferenti la tutela dei beni culturali ed ambientali, ha avuto modo di riscontrare che nella giornata odierna sono in corso di svolgimento i lavori di potatura degli alberi di leccio presenti sulla Piazzetta Giovanni Paolo I in Lequile (vedasi le sei fotografie allegate).
Tali operazioni di potatura, per quanto possano essere stato oggetto di autorizzazione sulla base dei necessari atti amministrativi, risultano del tutto improprie in quanto vengono effettuati in un periodo (pieno estate) in cui le piante, oltre ad essere in una fase di piena vegetazione, svolgono una funzione di ombreggiamento, di riduzione del clima ed essere habitat per la nidificazione degli uccelli; infatti, come stabilito la legge n. 157/1992 sulla protezione della fauna selvatica omeoterma, sono previste pesanti sanzioni per la distruzione di uova e nidi nel periodo di nidificazione che inizia dalla metà di marzo e prosegue fino ad agosto.
Pertanto, nel chiedere la sospensione delle operazioni di potatura su tale Piazzetta e – ove previsto – sulle altre strade di Lequile, la scrivente Associazione intende segnalare tale violazioni delle norme in materia alle SS.LL. perché effettuino le necessarie verifiche e – conseguentemente – adottino i relativi provvedimenti nei confronti dei responsabili di eventuali reati.
Restando a disposizione per ogni ulteriore riscontro e riservandosi ogni ulteriore azione nelle sedi competenti, si inviano distinti saluti.

Parabita, 3 luglio 2020

Marcello Seclì
Presidente Italia Nostra – Sezione Sud Salento