Il 13 ottobre sit-in contro il caro energia e caro bollette vicino la Prefettura Lecce

0
0

SIT – IN DEL 13 OTTOBRE 2022 ALLE PORTE DELLA PREFETTURA DI LECCE CONTRO IL CARO ENERGIA CHE STA METTENDO IN GINOCCHIO L’ECONOMIA ELL’INTERO PAESE.

Il sindacato P.I.N. – Partite Iva Nazionali ed il sindacato Cobas Lecce hanno comunicato alla Questura di Lecce che giovedì mattina 13 ottobre 2022 si terrà un sit-in di protesta a Lecce in via XXV Luglio nei pressi della sede della Prefettura di Lecce dalle ore 9:30 alle ore 14:00 contro il caro energia e caro bollette che sta mettendo in ginocchio l’intera economia salentina e nazionale.

Le scriventi O.S. hanno fatto propria la preoccupazione di lavoratori e famiglie vista la difficoltà delle aziende e del mondo del lavoro derivante dai costi altissimi dell’energia elettrica.

Il Pres. Naz. di PIN, il Dr. Antonio Sorrento, ribadisce che la situazione in cui versano ora molte aziende è ormai insostenibile ed al limite della soglia di vivibilità. Chi prima operava su tre turni di lavoro ora ha ridotto il sistema produttivo a due, gran parte dei bar e ristoranti (quelli ancora aperti) hanno deciso di chiudere durante la settimana provando la sola apertura del weekend ed ancora, la disperazione dei tanti lavoratori autonomi che non riescono a guadagnare il necessario per il sostegno della propria famiglia.
Il Segr. Prov.le dei COBAS, il Dr. Giuseppe Pietro Mancarella, sottolinea che il caro carburante sommato alla continua crescita del costo delle bollette energetiche incide su famiglie e lavoratori che vedono decurtarsi quei danari destinati al soddisfacimento dei fabbisogni primari familiari e personali, trascurando purtroppo anche quelli rientranti nella sfera della cura della salute. Assistiamo, nostro malgrado, alla chiusura di attività economiche ed alla distruzione silenziosa di tantissimi posti di lavoro.

Nella missiva presentata in firma congiunta a S.E. il Prefetto di Lecce si chiede un immediato ed incisivo intervento del governo su tutto il territorio che non si traduca però con gli ormai noti bonus dei crediti di imposta che a poco o a nulla sono serviti sino ad ora alle micro e nano imprese o ancor peggio con la concessione di rateizzazioni che altro non fanno che allungare e rimandare un problema, divenuto ormai insostenibile.

Lecce, 08 Ottobre 2022

Sindacato P.I.N. Partite Iva Nazionali
Sindacato Cobas Lecce