Il giusto amplesso da un manuale del confessore sul sesso

0
0

E' in distribuzione da un anno nel Salento una rivista, dal titolo: Up', con l' assunto impegno  di parlare del non detto, di favorire un  pensiero non ingabbiato, paludato o ipocrita,  col dubbio e senza filtri, come auspicato  nell'editoriale della responsabile Lucia Accoto.(l.accoto@upilmagazine.it, redazione@upilmagazine.it).

Nell' ultimo numero vengono presentati  originali articoli di cultura, arte e turismo, ma principalmente sulla problematica dell'amore, del sesso, della seduzione, del cibo ed altro ancora  in uno sfondo comunque di invocata alta religiosità.
Viene esaminata la diversa formazione, concezione, cultura e stili di vita  sulla sessualità, repressi e silenziati in Occidente, valorizzati  e normalmente trattate e coltivati in  Oriente.
 Titoli originali ed accattivanti per affrontare le relative,  come: “Copulo ergo sum”, “Il volto oscuro di alcune tonache” (sarebbero quelle che tradirebbero la loro missione- ndr), l'”Assistenza sessuale”, di cui  all'estero possono fruire i diversamente abili, “Le riforme religiose”  e “Il Contro Merlin”.
Colpisce l'articolo: “Le sacre fessure”, in cui, assicurato che ” la Chiesa con i suoi comportamenti ed i suoi divieti non e' contro la gioia dell'amore”, vengono riportati indicazioni, tratte da un diffusissimo  “manuale del confessore”.”Posizioni innaturali: sono molte, per esempio accoppiarsi con la moglie che  sta sopra o di fianco, o stando in piedi o seduti o dal di dietro come gli animali. Se la fecondazione e' impossibile, allora sarà peccato mortale. Ma se c'e' un giusto motivo, purché la copula possa compiersi, anche se si disperde un po' del seme, l’atto è lecito. Anche perché c'e' una ragione per scegliere una posizione innaturale, ad esempio durante la gravidanza, o per qualche altra difficoltà, come ad esempio, la gobba del marito, la sua obesità, l'alito fetido dell'uno o dell'altra, ecc.” 
Un manuale certamente utile per i casti e celibi sacerdoti.
Fortuna che dispongano di esperti traduttori delle istruzioni con cui consigliare e sensibilizzare i fedeli al giusto amplesso.
L'estensore, a firma di Gregory V., conclude il suo intervento con un: Avete Capito? e con un quasi logo finale, formato dalle tre lettere ABC, una sovrapposta sull'altra.
Si può solo osservare che una vera conoscenza ed  educazione sulla formazione delle persone, sul loro orientamento amoroso, a prescindere delle posizioni del copulare e del loro genere, saranno possibili solo voltando finalmente pagina con le  Sacre Scritture.

 

Giacomo Grippa