Linee Guida per le Sanitàservice? Occorrono urgenti e sostanziali modifiche

0
0

Con le Linee Guida approvate, la Giunta Regionale Pugliese ha perso una ottima occasione per ridefinire la prospettiva strategica delle Sanitàservice Srl (le Società in house providing delle Asl pugliesi) e al contempo metterle in sicurezza garantendo una omogeneità di gestione e di organizzazione.
Lascia stupefatti constatare che, dopo innumerevoli incontri in cui l’Amministrazione regionale stigmatizzava le troppe difformità organizzative e gestionali tra le varie Sanitàservice, non vi sia traccia in questa nuova formulazione di strumenti di controllo ed indirizzo che permettano di coordinare, armonizzare e omogeneizzare le modalità di affidamento, gestione e controllo di tutte le attività oggetto di internalizzazione.
Le Linee guida non risultano essere un documento redatto in ottica strategica (indirizzo, semplificazione, sviluppo, consolidamento del sistema) bensì risulta un documento elaborato con logica e tecnica esclusivamente burocratica (ricognizione di norme, introduzione di vincoli e divieti, appesantimento delle procedure) con l’aggravante di introdurre (gratuitamente) una serie di paletti anche se non previsti nella normativa vigente.
In merito al metodo adottato, è da criticare che le Linee guida siano state redatte in modo non partecipato, non ritenendo nemmeno di ascoltare le parti interessate e le OO.SS..
Di conseguenza, non vengono censite le concrete problematiche in atto presso i singoli territori.
Secondo la scrivente O.S. non è più rinviabile l’approvazione di una Legge Regionale che possa da una parte proteggere e meglio regolamentare i processi di internalizzazione e dall’altra prevedere l’istituzione di un organismo di monitoraggio, indirizzo e controllo cui le Sanitàservice facciano costante riferimento e che funga da coordinamento tra esse. Tale organismo potrebbe essere istituito presso l’Assessorato regionale alle Politiche della Salute o presso la Presidenza.
Cobas nei prossimi giorni si assumerà la responsabilità di avanzare una piattaforma di modifica delle Linee guida per le Sanitàservice, scevre dall’influenze dei diversi potentati che si oppongono all’internalizzazione di servizi sanitari alla mercé di famelici privati e auspicando che la Regione Puglia possa far tesoro delle proposte del sindacato.

Bari, 31 Dicembre 2019

COBAS Pubblico Impiego-Sanità Puglia
Petruzzi Giancarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

92 − = 82