No al ritorno al passato! No alla esternalizzazione del servizio pulizie.

0
0

No al ritorno al passato! No alla esternalizzazione del servizio pulizie.

In data 1 settembre 2021, la scrivente O.S. Cobas Puglia ha tenuto un incontro con la Direzione Generale della ASL BAT a seguito di un verbale di una riunione tenutasi presso la Task Force (unità di crisi) regionale.
In questo verbale, si prospettava la possibilità che il servizio di pulizia degli immobili della ASLBAT (e svolto da Sanitàservice ASL BAT) fosse affidato ad una delle aziende vincitrici del bando CONSIP per le pulizie nelle AA.SS.LL.
La preoccupazione del sindacato Cobas è aumentata durante e, soprattutto, alla fine dell’incontro quando è diventato evidente che i passaggi in essere, per l’affidamento del servizio, fossero già in uno stato molto avanzato (è di oggi la notizia di una comunicazione, da parte della Direzione Generale, a tutte le strutture della stessa ASL, della possibilità data alla ditta di ispezionare tutti i luoghi destinati ad essere gestiti dopo l’affidamento).
Ha suscitato perplessità la chiusura a priori dell’ASL BAT ad ogni proposta per ovviare allo scempio che si sta prospettando a danno di Lavoratori/trici e servizi già internalizzati nella società in house.
Questo ritorno al passato che mortifica la memoria di quanti hanno lottato per porre fine a un decennio di esternalizzazioni dei servizi sanitari fautrici di vessazioni, intimidazioni, orari di lavoro sempre decurtati e salari da fame non può essere accettato e si chiede di capire se queste intenzioni della Direzione Generale della ASLBAT hanno l’appoggio politico dell’Amministrazione Regionale perché se così fosse il tutto sarebbe ancora più grave perché potrebbe essere intesa come l’inizio dello smantellamento delle società in house.
Per questo, dopo aver chiesto un incontro immediato con il Presidente Emiliano, l’assessore Lopalco e il Direttore del Dipartimento Montanaro si chiede che la Direzione Generale della ASL BAT blocchi tutta la procedura in essere e si apra un tavolo per chiarire, ove ce ne fosse ancora bisogno, che indietro non si torna e se ci sono delle criticità si possono superare con l’apporto di quanti hanno a cuore le sorti delle società in house.
La scrivente è pronta a mobilitare i Lavoratori delle Sanitàservice ove ci fossero delle chiusure in tal senso.

INDIETRO NON SI TORNA, NEMMENO PER PRENDERE LA RINCORSA

Bari, 02 Settembre 2021

Confederazione Cobas Puglia
Petruzzi Giancarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 + 7 =