Peoples of Europe, rise up! Cambiamo l’Europa.

0
0

La crisi globale è dovuta alla speculazione del sistema bancario-finanziario, ma la volontà padronale e governativa fa pagare la crisi ai ceti popolari e devasta le risorse: LAVORO, SALARI, DIRITTI, SALUTE, BENI COMUNI, SERVIZI SOCIALI PUBLICI, TERRITORI SONO TUTTI CONGIUNTAMENTE SOTTO FEROCE ATTACCO. 

Contro la distruzione dei diritti, dei beni comuni, del lavoro e della democrazia, contro le politiche economiche dette “anticrisi” che -in nome dell’accumulazione del profitto- provocano la permanente precarietà del nostro lavoro e dell’esistenza, VOGLIAMO UN’ALTRA ECONOMIA, UN’ALTRA SOCIETÀ E LA DEMOCRAZIA REALE. 

Il 15 ottobre in tutto il mondo si formeranno al’unisono le “piazze indignate” negli Stati Uniti, in Tunisia, in Egitto ed in Europa: a Londra, Parigi, Madrid, Atene, Praga, Amsterdam, Oslo, Berna…

Corteo da piazza della Repubblica a Piazza San Giovanni –h. 14.00

 

CONFEDERAZIONE COBAS