Provincia di Lecce, risposta opposizione questione Alba Service

0
0

La Scrivente O.S. Cobas Lecce è venuta a conoscenza di alcune affermazioni fatte dal Consigliere Provinciale Tundo durante il consiglio provinciale di oggi 27 aprile circa l’assenza dei sindacati durante la commissione del 24/04/2020 che doveva discutere della trasformazione da Società per azioni in società a responsabilità limitata di Alba Service.
Al Consigliere Tundo Presidente della prima Commissione si fa presente che l’assenza fisica delle persone nella seduta è dovuta al rispetto della legge che in tempi di pandemia vieta l’assembramenti di persone, vieta lo spostamento delle persone tra i diversi paesi e obbliga ad avere una giusta causa per lo spostamento per tutto quello che non riguarda attività lavorative.
Una domanda da porre ai Consigliere Tundo, Oltremarini e Stabile è perché la commissione non è stata convocata in video conferenza come è stato fatto oggi per il consiglio provinciale visto che ci tenevano tanto alla presenza dei sindacati e dipendenti di Alba Service. Tanto a tacere del fatto che l’oggetto all’ordine del giorno della commissione non atteneva al rapporto di lavoro ma solo alla trasformazione della veste giuridica che fra l’altro se proprio si vuol commentare è nella direzione del contenimento dei costi e della snellezza della operatività aziendale.
Bisogna fare una precisazione, ovvero che dall’insediamento dell’attuale Presidente della Provincia il Dott. Minerva, abbiamo avuto da subito intesa e sinergia che ha portato a far riprendere l’attività lavorativa immediatamente dopo il suo insediamento situazione che sotto la gestione gabelloniana era impossibile per tanti motivi, si sono riattivate subito le manutenzioni scuole e strade e si è trovata subito la soluzione lavorativa per gli assistenti sociali che operano a 21 ore presso l’ASL di Lecce.
I lavoratori delle manutenzioni negli ultimi tempi, prima della pandemia, hanno visto aumentare l’orario di lavoro sino a 21 ore settimanali. L’unico nodo lavorativo da sciogliere attualmente riguarda il personale delle pulizie ed uscierato mentre in epoca gabelloniana si parlava solo di scioglimento e chiusura di Alba Service.
Per tutto questo dobbiamo ringraziare il Presidente Stefano Minerva, il consigliere delegato Nunzio Dell’Abate e l’intera maggioranza che in poco tempo ha risollevato le sorti di Alba Service portandola oggi al pieno risanamento.
In epoca gabelloniana si parlava solo di chiusura e liquidazione tanto che per ben due volte ci si era rivolti al Tribunale di Lecce per mettere fine all’azienda e buttare in mezzo la strada 130 famiglie mettendo in salvo, con la mobilità tra società partecipate, solo tre unità lavorative presso la Salento Energia.
I dipendenti di Alba Service non dimenticano facilmente gli ultimi 5 anni e la condizione di umiliazione e precarietà vissuta e che ancora oggi ha i suoi strascichi.
Dobbiamo fare presente che il buon operato dell’Amministrazione Minerva lo riscontriamo anche per i dipendenti della Provincia di Lecce ai quali per anni sono state negate le progressioni orizzontali.

Lecce, 27 Aprile 2020

Confederazione Cobas Lecce
Cobas Lavoro privato
Dott.Giuseppe Pietro Mancarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

+ 50 = 55