Riaprire il Poliambulatorio del Comune di Galatone

0
0

Da due anni che il Poliambulatorio del Comune di Galatone è chiuso, e quel che appare più grave che è chiuso anche il servizio vaccinazioni.
Infatti, due anni fa si compì l’ultimo atto di chiusura definitiva del Poliambulatorio, ad opera dell’ex direttore del distretto socio-sanitario, che fece smettere l’attività sanitaria chiudendo servizi specialistici ed ambulatori importanti per la prevenzione, la cura e l’assistenza dei cittadini di Galatone.
Le motivazioni dell’improvvisa chiusura, di quella struttura (che neanche due anni prima era stata egregiamente ristrutturata dalla ASL/Lecce e dallo stesso Comune di Galatone) pensate, perché i frigo dove erano conservati i vaccini dei bimbi, erano guasti.
E si preferì trasferire quelle attività in una struttura all’ufficio igiene di Nardò con locali fatiscenti e totalmente inidonei sotto il profilo igienico-sanitario.
L’allora sindaco di Galatone, Livio Nisi, dichiarò “inaccettabile assistere alla chiusura di un servizio di tale importanza per motivi tecnici, nello specifico un frigorifero mal funzionante, il quale sarebbe facilmente sostituibile”.
Quella situazione creò, poi negli anni successivi, grandi difficoltà a tanti genitori che da Seclì e Galatone furono, e lo sono ancora oggi, costretti a recarsi a Nardò.
Ma noi oggi come Cobas del Pubblico Impiego Sanità della provincia di Lecce diciamo che è venuto il momento di ri-aprire il Poliambulatorio di Galatone, perché quella struttura è idonea, e poi non è possibile privare la cittadinanza di quasi tutti i servizi sanitari, che invece in passato erano stati egregiamente forniti dalla Asl Lecce.
Se si continua a tenere chiusa quella costruzione edilizia, si porterà ad un sicuro degrado strutturale e gestionale.
E poi non ci sembra giusto che su Galatone ci sia, come finora è stato, la “longa manus” dei privati in campo sanitario che in tutti questi anni ha lucrato, e costruito le loro fortune, sulla pelle delle persone, per colpa di un ex direttore ASL che gli ha favoriti, accampando pretesti ridicoli, come il malfunzionamento di un frigo.
Chiediamo al Sindaco di Galatone di adoperarsi e di chiedere al direttore della Asl Lecce Narracci se non è venuto il momento di mettere fine ai disagi di tante famiglie di Galatone.
a noi sembra di urgente attualità l’attivazione in tempi brevi di questa struttura sanitaria.

Maurizio Maccagnano
Cobas Pubblico Sanità Lecce
Maurizio Maccagnano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

59 − = 56