Roma, 22 Maggio: report riunione manifestazione nazionale 2 Giugno “ La Repubblica siamo noi”

0
0

La discussione si è concentrata sulla modalità di costruzione del corteo, approfondendo la proposta avanzata alla scorsa riunione in merito alla suddivisione in spezzoni per aree tematiche.

Avendo trovato ampia condivisione su tale proposta, a partire dal fatto che i beni comuni sono il fondamento di un nuovo modello produttivo e sociale, si è proceduto a identificare quali potessero essere le aree tematiche su cui realizzare gli spezzoni, le quali si elencano di seguito:

1) Acqua;

2) Rifiuti;

3) Conoscenza, istruzione, cultura;

4) Trasporti;

5) Sanità;

6) Territorio;

 7) Energia.

Si è inoltre ragionato che stante la battaglia in corso a Roma contro la definitiva privatizzazione di ACEA si possa dar vita ad uno spezzone specifico di “Roma non si vende” da collocare subito dopo quello dell'acqua.

Su questa base si è convenuto di avviare un'interlocuzione tra tutte le realtà che potenzialmente potrebbero essere coinvolte al fine di rendere concreta tale ipotesi, anche con la preparazione di appelli specifici per ogni tema.

Da più parti, inoltre, è stata ribadita la necessità di mantenere al centro della piattaforma della manifestazione, oltre la questione della difesa dei beni comuni, anche il tema dei diritti e della democrazia. Ciò deriva dalla consapevolezza di come sia in atto, attraverso le politiche economiche del Governo e dell'Unione europea, il tentativo di imporre il dominio delle esigenze dei mercati sulla possibilità di decidere sul proprio futuro. Pertanto è stato deciso di fare uno striscione che richiami il rispetto della democrazia e dei diritti subito dopo quello di apertura “La Repubblica siamo noi”.

In ultimo si è condivisa la necessità di produrre un ultimo sforzo in queste ultime due settimane, di attivare e mobilitare tutte le realtà coinvolte nell'organizzazione della manifestazione per diffondere la notizia e i materiali di propaganda, al fine di costruire una manifestazione allegra e partecipata.

Si è deciso di fissare la prossima riunione per martedì 29 maggio alle ore 17.00 al Rialto.

Presenti: Coordinamento Romano Acqua Pubblica, Attac Italia, Coordinamento Rifiuti Zero Roma, Consiglio Metropolitano Romano, FP CGIL, Comitato No Debito, Sinistra Critica, WWF Italia, Confederazione Cobas, Verdi Lazio, Ecologisti Reti Civiche Verdi Roma, Action, FIOM, Giovani Comunisti, Rifondazione Comunista, Atenei in Rivolta, Rivolta il Debito, SEL, LOA Acrobax, Segreteria Operativa Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua.