Stadio solidale con i licenziati Coop durante la partita Ternana-Reggina

0
0

Uno striscione di una decina di metri con la scritta “SOLIDARIETA’ AI LICENZIATI COOP” appeso in via dello stadio e oltre 2.000 volantini distribuiti alle entrate principali dello stadio Libero Liberati durante la partita Ternana-Reggina. Interesse e solidarietà sono stati espressi dai ternani per la questione dei licenziati della Coop, nonché una solidarietà fattiva con la sottoscrizione di un centinaio di euro per le spese legali contro i licenziamenti.

Continuano così le iniziative per il “natale solidale con i lavoratori licenziati della Coop” e dopo il concerto della Concabanda del 25 dicembre al CS Cimarelli, la solidarietà espressa nei giorni scorsi da Rifondazione Comunista e dal Movimento 5 Stelle sono in programma varie iniziative per coprire le spese legali e garantire ai due licenziati quanto auspicato dai lavoratori autorganizzati e dal Cobas della Coop: il reintegro nel posto di lavoro, cancellando l’accusa infamante di furto a chi avrebbe mangiato qualche cioccolatino, fatta da chi ha avuto una pessima gestione  degli investimenti della Coop e dei fondi del prestito soci investimenti: parliamo delle pesanti perdite in EDIB/Corriere dell’Umbria, nel Monte dei Paschi di Siena, nella Banca Popolare di Spoleto ed dell’alienazione del patrimonio immobiliare -reale garanzia della restituzione del prestito ai soci- al Fondo Etrusco di Caltagirone e MPS.

Auspichiamo che Coop Centro Italia ritiri i provvedimenti di licenziamento evitando di far ricorrere i lavoratori alla magistratura per ottenere il riconoscimento dei loro diritti e ristabilisca rapporti civili all’interno del punto vendita di Terni, garantendo la piena democrazia e la dialettica sindacale.

Terni, 29 dicembre 2013                                                             COBAS COOP CENTRO ITALIA