Stato di agitazione settore igiene ambientale per le Province di Lecce, Brindisi e Foggia

0
0

Spett.le
Prefettura di Lecce
c.a. Sua Eccellenza Dott. Cucinotta

Spett.le
Prefettura di Brindisi
c.a. Sua Eccellenza Dott. Valenti

Spett.le
Prefettura di Foggia
c.a. Sua Eccellenza Dott. Mariani

Prot.046/2019 C.L.P.
Oggetto: Dichiarazione stato di agitazione O.S. Cobas Lavoro Privato del personale del servizio di igiene ambientale presso i vari Comuni delle Province di Lecce, Brindisi e Foggia.

La scrivente O.S. Cobas Lavoro Privato Puglia, sentiti i propri iscritti in servizio presso il servizio di igiene urbana dei Comuni delle Province di Lecce, Brindisi e Foggia proclama lo stato di agitazione sindacale a partire dal 29 marzo 2019:
1) Incertezza sulla situazione lavorativa futura del personale in servizio nei diversi comuni delle Province di Lecce, Brindisi e Foggia.
2) Avvio procedimenti disciplinari e licenziamento del personale in servizio a seguito dell’interdittiva antimafia;
3) Violazione dell’art. 27 della Costituzione e altre disposizioni di legge che prevedono il reintegro sociale.
La scrivente O.S. Cobas Puglia prende atto della gravità della situazione che si sta verificando presso i vari Comuni delle Province di Lecce, Brindisi e Foggia e che ha dei risvolti sociali sia in termini occupazionali che per l’erogazione dei servizi pubblici essenziali alla cittadinanza.
Per questo dichiara lo stato di agitazione e chiede al Prefetto di Lecce di convocare le parti per esperire le procedure di raffreddamento previste dalla legge 146/90.

Lecce, 29 Marzo 2019

Confederazione Cobas Puglia
Cobas Lavoro Privato
Roberto Aprile