Trattativa sindacale positiva per le lavoratrici della Cooperativa che gestisce il servizio per conto dell’Università del Salento.

0
0

La trattativa sindacale che ha visto coinvolte le 4 lavoratrici della Cooperativa che gestisce il servizio esternalizzato di assistenza presso l’Ufficio Integrazione Disabili e DSA dell’Università del Salento ha avuto un esito positivo consentendo alle stesse lavoratrici, assistite dalla scrivente O.S., di raggiungere un traguardo che restituisce loro, almeno in parte, la dignità professionale.
Dopo una breve contrattazione con la controparte, le 4 lavoratrici in questione sono state finalmente inquadrate nella categoria superiore con parziale ristoro della grande professionalità espressa.
Al di là della soddisfazione per l’importante successo conseguito dalla nostra O.S., non possiamo non rilevare come nel corso della trattativa sia emersa chiaramente l’inadeguatezza dei fondi investiti dall’Università del Salento per questi servizi che sono rivolti agli studenti disabili e che meriterebbero, anche per una questione culturale, ben altro impegno economico. Tanto anche in ragione degli specifici finanziamenti stanziati a livello ministeriale.
A fronte di un capitolato di gara che prevedeva mansioni altamente qualificate e specialistiche, l’Ateneo ha posto a base di gara un budget finanziario davvero irrisorio costringendo l’impresa aggiudicataria ad un sotto inquadramento delle lavoratrici, peraltro, con contratto part time.
Ci si avvia, quindi, verso un percorso di riconoscimento della dignità professionale di queste lavoratrici con l’auspicio che gli Organi di governo dell’Università, in occasione della prossima gara d’appalto, vogliano determinarsi per un maggiore impegno economico nel rispetto del lavoro professionale, dei servizi offerti e della platea di coloro che ne sono i beneficiari.

Lecce, 05 Agosto 2019

COBAS UNISALENTO COBAS LAVORO PRIVATO