Gravi infortuni sul lavoro. Aggiornati gli importi per il 2013

0
0

È stato pubblicato in G.U. il D.M. che determina gli importi 2012 relativi ai gravi infortuni sul lavoro. Il 6 dicembre 2012 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 285 il Decreto Ministeriale del 10 ottobre 2012 (articolo unico), recante la “determinazione, per l'esercizio finanziario 2012, degli importi dei benefici del Fondo di sostegno per le vittime di gravi infortuni sul lavoro”. In particolare, gli importi individuati nel suddetto decreto coprono esclusivamente gli eventi infortunistici verificatisi tra il 1° gennaio 2012 e il 31 dicembre 2012.

Gravi infortuni sul lavoro– Come è noto, il Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro, di cui all'art. 1, c. 1187, della Legge 27 dicembre 2006, n. 296, come modificato dall'art. 2, c. 534, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244, eroga una prestazione una tantum al nucleo dei familiari superstiti dei lavoratori deceduti a causa di infortunio sul lavoro. Da precisare che la prestazione erogata dal Fondo non è soggetta a rivalsa e non limita l'ammontare del risarcimento del danno in favore dei familiari del lavoratore. Per poter ottenere il beneficio è necessario presentare l’istanza a mano, oppure inviarla a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro 40 giorni dalla data del decesso, da uno solo degli aventi diritto alle sedi competenti per territorio dell'Istituto presso cui il lavoratore deceduto era assicurato. Nel caso di lavoratori non assicurati, le istanze devono essere inviate all'IPSEMA, per i superstiti dei lavoratori occupati nel settore marittimo e aereo, o all'INAIL.

Le risorse finanziarie– A tal fine, le risorse finanziarie stanziate per l’anno 2012 ammontano complessivamente a 12.761.998 euro, di cui: 1.650.000 euro e 1.350.000 euro versati in conto entrate del bilancio dello Stato a titolo di economie realizzatesi nella gestione del Fondo relative agli esercizi finanziari 2008 e 2009; e 9.761.998 euro già disponibili sul corrispondente capitolo di bilancio. Importi, questi ultimi, che possono anche essere incrementati.

Importo delle prestazione– Al riguardo, è importante precisare che i requisiti e le modalità di accesso ai benefici del Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro devono seguire la disciplina individuata nel Decreto Ministeriale del 19 novembre 2008. Ciò detto, gli importi delle prestazioni di cui all'art. 1, c. 1, del suddetto decreto si differenziano in base alle seguenti quattro tipologie: per la tipologia “A” (numero di superstiti 1) l’importo per nucleo superstiti è pari a 9.000 euro; per la tipologia “B” (numero di superstiti 2) l’importo per nucleo superstiti è pari a 13.500 euro; per la tipologia “C” (numero di superstiti 3) l’importo per nucleo superstiti è pari a 18.000 euro; per la tipologia “D” (più di 3 superstiti) l’importo per nucleo superstiti è pari a 25.000 euro.