BAT: stato di agitazione educatrici assistenza specialistica scolastica.

0
0

Nei nostri Istituti scolastici pubblici, oltre agli insegnanti, personale Ata, Ds, ecc… lavorano gli educatori (perlopiù educatrici) della Assistenza specialistica, ossia: chi ha il compito di seguire nel percorso scolastico gli studenti che, non per colpa loro, partono in posizione di svantaggio, ma vogliono arrivare al traguardo di pari passo con il resto della classe.
Le educatrici svolgono un servizio pubblico essenziale a tutti gli effetti, ma a condizioni di serie B rispetto ai loro colleghi assunti dal Ministero dell’Istruzione, in quanto formalmente lavoratrici private dipendenti di Cooperative.
Questa discriminazione si è verificata anche nel Piano vaccinale che si appresta ad essere somministrato al personale scolastico, ad esclusione delle educatrici, nonostante queste ultime, rispetto ai loro colleghi in forza come dipendenti pubblici, hanno gli stessi contatti, sono esposti al medesimo rischio contagio.
Contro questa ennesima e intollerante ingiustizia, l’Esecutivo provinciale Cobas del Lavoro Privato Barletta-Andria-Trani proclama lo Stato d’agitazione di tutto il personale addetto all’assistenza specialistica scolastica e annuncia forme ancora più drastiche di lotta, se le Istituzioni preposte non procedono a programmare un piano vaccinale per gli stessi lavoratori.
La scrivente Organizzazione sindacale ritiene, infine, che tali contraddizioni e vessazioni possano essere definitivamente risolte solo internalizzando questo servizio e, dunque, invita il Governo centrale e regionale ad agire in tal senso.

Bat, 19 Febbraio 2021

Esecutivo provinciale Cobas del Lavoro Privato Bat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 86 = 88