La Consulta salva le province. Bocciato taglio e riordino

0
0

La sentenza ferma il progetto di accorpamento.La Consulta ha dichiarato l'illegittimità costituzionale della riforma delle Province contenuta nel decreto Salva Italia e il loro riordino, che ne prevede la riduzione in base ai criteri di estensione e popolazione. Non è materia da disciplinare con decreto legge, hanno stabilito i giudici costituzionali.

Il no dei giudici è di metodo e contesta il ricorso al decreto legge varato a suo tempo dal governo Monti:  “Il decreto legge, atto destinato a fronteggiare casi straordinari di necessità e urgenza è strumento normativo non utilizzabile per realizzare una riforma organica e di sistema quale quella prevista dalle norme censurate nel presente giudizio”.