NON PAGHIAMO LA CRISI, PRODOTTA DA BANCHIERI, GOVERNI E PADRONI!

0
0

Viviamo il tempo della precarietà del lavoro e dell’esistenza, di pesanti tagli a salari – beni  – servizi,  causati dalla volontà padronale e governativa di far pagare la crisi ai lavoratori e ai ceti popolari.

Questa crisi a carattere globale, dovuta all’indebito arricchimento e speculazione del sistema bancario – finanziario, sta diventando permanente, costringendo intere popolazioni a subirne le conseguenze.

Abbiamo sotto gli occhi la Grecia, costretta al rientro dal debito al prezzo drastico di decine di migliaia di licenziamenti, della riduzione del 25% de salari e pensioni,della vendita ai privati di beni e servizi (reti idriche, elettriche, telefoniche, gas, porti, aeroporti, autostrade, università e sanità).

Anche l’Italia è sotto schiaffo e se non ci muoviamo subito, pagheremo lacrime amare. Dopo le micidiali manovre economiche estive è probabile a breve un’altra manovra, ancora più pesante e infarcita da un nuovo, possibile condono.

Governo e Padronato, sistema dei partiti e sindacati concertativi, sono parte del problema: con alcuni distinguo, sono d’accordo a far pagare il debito capitalistico ai lavoratori, ai pensionati,  alla popolazione.

NON ASPETTIAMO OLTRE PER MOBILITARCI!!!

DOPO, QUANDO CI SARA’ LA FILA DAVANTI ALLE BANCHE PER RITIRARE I SUDATI RISPARMI,  SARA’  TROPPO  TARDI!!!

ORGANIZZIAMOCI  PER  NON  PAGARE  IL  DEBITO!!!!

 

  • PER POTERE ESISTERE E VIVERE DIGNITOSAMENTE;
  • PER NON ESSERE RIDOTTI AL PEGGIORAMENTO DELLE NOSTRE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO PER PAGARE AUMENTI, BOLLETTE, TICKET, TASSE, MULTE;
  •  PER NON PERDERE LA CASA A CAUSA DELLA MOROSITA’ DELL’AFFITTO  O DEL MUTUO E I SERVIZI SOCIALI MINIMI;
  • CONTRO I TAGLI DELLE PENSIONI, NELLA SANITA’, NELLA SCUOLA, NEI TRASPORTI PUBBLICI E NEL PUBBLICO IMPIEGO;
  • CONTRO LA CANCELLAZIONE DEI CONTRATTI NAZIONALI DI LAVORO E IL TAGLIO INDISCRIMINATO DEI SALARI.

 

SABATO 15 OTTOBRE IN TUTTO IL MONDO

CENTINAIA DI MILIONI DI PERSONE SCENDERANNO IN PIAZZA

a NEW YORK, LOS ANGELES, BUENOS AIRES, OTTAWA, CITTA’ DEL MESSICO, LONDRA, PARIGI, MADRID, ATENE, AMSTERDAM, OSLO, BERNA, PRAGA, TUNISI, IL CAIRO, CALCUTTA, CITTA’ DEL CAPO………

CONTRO IL SISTEMA DI SFRUTTAMENTO E RAPINA DELLE RISORSE

CON LO SLOGAN  “LA CRISI LA PAGHI CHI L’HA PROVOCATA“

FACCIAMOLO ANCHE NOI IN TANTE/I PARTECIPANDO ALLA MANIFESTAZIONE DI  ROMA,  CORTEO ORE 14

DA  P.ZA REPUBBLICA  A  P.ZA S.GIOVANNI

COBAS PUBBLICO IMPIEGO