Prepensionamento è sanabile la mancanza dei requisiti

0
0

È possibile sanare sia ex post che ex ante la mancanza dei requisiti soggettivi di uno o più lavoratori che intendono accedere alla pensione anticipata. 

Premessa – Il Ministero del Lavoro torna a parlare di prepensionamento, e questa volta lo fa chiarendo un aspetto estremamente importante, ossia l’eventualità in cui l’INPS riscontri la mancanza dei requisiti soggettivi in capo ad uno o più lavoratori coinvolti. Infatti, è stato specificato che è possibile convalidare sia ex post l’accordo di cui agli art. 4 e 24 della L. n. 223/1991 sia una previsione ex ante di validità del medesimo. A renderlo noto è il MLPS con la circolare n. 33/2013.

Accordo non valido – Il MLPS, nel precisare che in caso di mancanza dei requisiti soggettivi in capo ad uno o più dei lavoratori coinvolti vi è l’invalidazione dell’accordo, chiarisce dapprima che l’accordo collettivo ha una valenza differente nelle tre fattispecie individuate dalla norma di cui all’art. 4, c. da 1 a 7-ter, della L. n. 92/2012 (Riforma Fornero). Infatti, mentre l’accordo che si perfeziona nell’ambito della procedura di cui agli art. 4 e 24 della L. n. 223/1991 non necessita di ulteriori adesioni da parte dei lavoratori interessati, negli altri casi l’accordo aziendale costituisce esclusivamente la cornice per la successiva adesione dei singoli lavoratori. Pertanto, solo nel primo caso (art. 4 e 24 della L. n. 223/1991) sussiste il problema relativo alla tutela della volontà dei contraenti, i quali si presume abbiano stipulato l’accordo sul presupposto che tutti i lavoratori interessati fossero in possesso dei requisiti prescritti. Quindi, solo in tal caso l’accertata assenza dei requisiti soggettivi in capo ad uno o più lavoratori coinvolti comporta l’invalidazione dell’accordo.
La convalida – Tuttavia, per evitare l’invalidazione il MLPS consente alle parti stipulanti di poter convalidare ex post l’accordo medesimo oppure di prevedere ex ante che esso resti valido in presenza di un numero minimo di lavoratori per i quali sia riscontrata la presenza dei requisiti soggettivi o indipendentemente da tale numero.