sit-in di protesta dipendenti igiene ambientale Comune di Tuglie

0
0

Spett.le
Comune di Tuglie
c.a. Sindaco Sig. Massimo Stamerra

Spett.le
Armando Muccio S.r.l.

Spett.le
ARO Lecce 6 Nardò

Spett.le
Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti

e p.c.
Spett.le
Prefettura di Lecce
c.a. Sua Eccellenza Dott.ssa Maria Rosa Trio

Oggetto: sit-in di protesta dipendenti igiene ambientale Comune di Tuglie .


La scrivente O.S. Cobas Lavoro Privato di Lecce, ha comunicato alla Questura di Lecce che giovedì 10 Dicembre 2020 si terrà un sit-in di protesta a Tuglie nei pressi della sede del Comune in Piazza Massimo d’Azeglio dalle ore 15 alle ore 20 per avere risposte alle ripetute richieste dei dipendenti del servizio di igiene urbana.
Il sit-in di pomeriggio è la prova del senso di responsabilità dimostrata dai lavoratori nei confronti del lavoro svolto con professionalità e serietà e del rispetto di tutta la cittadinanza di Tuglie, anche dei politici che si sono disinteressati alle richieste .
La scrivente O.S. Cobas Lavoro Privato fa presente che è da circa un anno che i lavoratori dell’igiene ambientale dipendenti di Muccio S.r.l. impegnati nel Comune di Tuglie sono in stato di agitazione nella totale indifferenza non solo da parte aziendale e dell’ente appaltante il Comune di Tuglie ma anche da parte dei vari livelli istituzionali puntualmente e ripetutamente coinvolti sulle giuste rivendicazioni che partono dal rispetto degli artt. 31 e 32 del CCNL, da problemi di organizzazione aziendale che potrebbero persino pregiudicare la salute e la sicurezza di alcuni addetti costretti a garantire il servizio pur in mancanza di unità produttive assenti per motivi di salute o destinate a mansioni ridotte, dal mancato rispetto degli accordi del gennaio 2019 sottoscritti da parte aziendale in ordine alla trasformazione di rapporti di lavoro part-time.
Da ultimo persino la proposta di questa organizzazione sindacale Cobas di un confronto in videoconferenza è miseramente naufragato sia perché condiviso dal solo ente appaltante che si è solo limitato a dare una generica disponibilità senza però raccogliere quella necessaria della parte aziendale e accogliendo la richiesta di rinvio a data indefinita da parte del rappresentante Aro 6 e sia perché ad oggi non si intravede alcuna possibilità di confronto né di valutazione sulle richieste dei lavoratori nostri associati.
Ciò premesso, considerati anche gli ostacoli che si frappongono al corretto esercizio delle attività sindacale e dello stesso ruolo di rappresentanza la scrivente organizzazione sindacale conferma lo stato di agitazione dei lavoratori avvertendo imminenti ulteriori iniziative compreso, ove necessario, lo sciopero nel rigoroso rispetto di procedure e norme di legge.

Lecce, 09 Dicembre 2020

Confederazione Cobas Lecce
Cobas Lavoro Privato
Dott.Giuseppe Pietro Mancarella

Foto di altre manifestazioni Cobas

Foto di altre manifestazioni Cobas

Foto di altre manifestazioni Cobas

Foto di altre manifestazioni Cobas

Foto di altre manifestazioni Cobas – Bobo Aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

96 − 86 =