Il Comitato Pugliese “Acqua Bene Comune” Lecce presenta “Trafficanti. Sulle piste di veleni, armi, rifiuti” Lunedì 16 luglio a Lecce, in Piazzetta Chiesa Greca, alle ore 20,00 il giornalista del “Manifesto” Andrea Palladino presenterà il suo libro

0
0

Il Comitato Pugliese “Acqua Bene Comune” Lecce presenta  “Trafficanti. Sulle piste di veleni, armi, rifiuti” di Andrea Palladino, giornalista de “Il Fatto Quotidiano” e “Il Manifesto”.

Per parlare di beni comuni bisogna comprendere i meccanismi e le dinamiche politiche e/o malavitose (e i loro intrecci) che minacciano i beni comuni e che, di fatto, rappresentano
un ostacolo a una gestione trasparente, efficace e partecipata. Con Andrea Palladino metteremo proprio il “dito nella piaga”, quella degli interessi privati (e, spesso, criminali) che sono alla base, poi, dei processi di privatizzazione.

Diffondete e partecipate. L'informazione sta alla base di ogni scelta consapevole!

L'INIZIATIVA SI SVOLGERA' ALL'APERTO!!!!

Lunedì 16 luglio a Lecce, in Piazzetta Chiesa Greca, alle ore 20,00 il giornalista del “Manifesto” Andrea Palladinopresenterà il suo libro

TRAFFICANTI, sulle piste di veleni, armi, rifiuti. Laterza discuterà con l'autore Massimo Melillo Giornalista di “Quotidiano di Lecce”

L'iniziativa è organizzata dal COMITATO PUGLIESE  “ACQUA BENE COMUNE” – LECCE

È una storia di crimini rimasti senza un colpevole. È la storia del traffico europeo dei rifiuti, di chi è stato ucciso per averla raccontata e di chi ha individuato la ragnatela tessuta dalla malavita e il ruolo che ha giocato la politica. Protagonista è l'Italia, diventata una gigantesca piattaforma logistica di veleni.

È un’accurata analisi di fatti collegati al traffico di scorie pericolose, di armi. Un sistema perfettamente funzionante nell’obiettivo di raggiungere le sue perverse finalità, grazie alla presenza di personaggi senza scrupoli, all’apparenza rispettabili, che si muovono in un giro di affari, accordi, favori, movimenti, e che gestiscono contabilità in nero.

Questa è un'inchiesta che parla di Seveso, di viaggi via nave verso l'Africa, delle rotte verso la Romania, di carichi clandestini di veleni sbarcati in America Latina, della tragica Somalia. Raccoglie rivelazioni inedite di trafficanti e di collaboratori che vivono ancora oggi sotto copertura e segue le tracce dei grandi mediatori di scorie, di imprenditori e di esperti di marketing politico, di servizi segreti e di criminalità organizzat.

Andrea Palladino

giornalista e documentarista. Ha lavorato e vissuto a lungo in America Latina, occupandosi di diritti umani in Amazzonia. Ha seguito per il manifesto inchieste sui traffici di rifiuti, sulle mafie e sulle navi dei veleni. E’ coautore del libro inchiesta sugli squadroni della morte nella periferia di Manaus Evelina e Marcelino (Sensibili alle foglie, 1995).
Nel 2010 esce “Bandiera nera – Le navi dei veleni” : Una nave avvelenata che riappare sul fondo del Mediterraneo, come un fantasma che riprende corpo. Mappe, coordinate, rotte invisibili, registri navali ritoccati, per nascondere il peggiore traffico del nostro paese
Numerosi suoi articoli sono stati pubblicati sul giornali di tiratura nazionale tra cui il “Manifesto” , “Fatto Quotidiano”, “l'Unità”.