internalizzazione dei trasporti sanitari Asl di Lecce.

0
0

La scrivente O.S. Cobas Pubblico Impiego esprime soddisfazione per la delibera n.235 del 06.04.2021 Asl di Lecce che dispone l’internalizzazione dei trasporti sanitari nella Provincia di Lecce come previsto dalle nuove linee guida della Regione Puglia per l’internalizzazione dei servizi affidati in appalto quali trasporto oncologico, trasporto secondario, trasporto dializzati e altri servizi.
La Regione Puglia ha accolto la proposta specifica del sindacato Cobas di aggiungere nei servizi da internalizzare il servizio di trasporto per malati oncologici con la Delibera di Giunta Regionale n.951 del 19/06/2020.
A distanza di quasi un anno dall’emanazione delle linee guida si è finalmente definita la proposta di intervento sviluppata nel progetto di internalizzazione del servizio di trasporto attualmente affidato alla Ditta Tundo Spa, è articolata su cinque linee di intervento, in particolare:
1) Trasporto pazienti dializzati dal domicilio al centro dialitico e ritorno;
2) Trasporto pazienti oncologici dal proprio domicilio al Presidio sede di trattamento e ritorno;
3) Trasporto operatori Asl impegnati nell’assistenza Domiciliare Integrata;
4) Servizio di accompagnamento delle Guardie Mediche;
5) Servizi di supporto logistico per il collegamento di servizi e presidi sanitari;
L’attuale gestione da parte della Tundo è in “proroga tecnica” già da diversi mesi poiché la scadenza della gara è avvenuta in data 8 settembre 2020.
Negli ultimi mesi si sono effettuati diversi sit-in di protesta in ASL di Lecce e nei pressi della Prefettura di Lecce, scioperi e incontri con i vertici dell’ASL chiedendo di fare presto perché il personale in servizio è allo stremo per questa situazione sotto il profilo lavorativo. Infatti la scrivente O.S. Cobas Pubblico Impiego aveva comunicato che da martedì 6 aprile e sino al 3 maggio 2021 effettuerà un sit-in di protesta ad oltranza/permanente nei pressi della Direzione Generale dell’ASL di Lecce di via Miglietta.
Il sindacato Cobas ha sempre avuto la certezza che l’affidamento in huose comportava per la stazione appaltante (ASL di Lecce) delle economie di spesa per le casse regionali e certezza lavorativa per il personale impiegato in questi servizi.
Infatti dal business plan si evince il risparmio di € 234.286,83 con una forza lavoro pari a n.122 unità quindi dalla comparazione dei costi/benefici si rileva in ogni caso un risparmio per l’Azienda Sanitaria.
La comparazione dei costi/benefici non è stata limitata unicamente all’aspetto economico-finanziario ma è rivolta ad una valutazione globale dell’iniziativa con particolare riferimento ai criteri di efficienza ed economicità del servizio.
Il nuovo servizio presenta quindi economie di gestione ma anche efficienza ed elasticità nella gestione dei trasporti sanitari dell’Asl di Lecce.
L’internalizzazione della gestione dei trasporti sanitari in Sanitàservice, a differenza di quanto accade per i soggetti privati, non ha come scopo la produzione di profitti, bensì unicamente il conseguimento della copertura dei costi effettivamente sostenuti, per i quali può fare leva sulle economie di scopo ossia quei processi in cui vengono utilizzati gli stessi fattori di produzione (es. impianti, know how, tecnologie, processi ecc.) per produrre contemporaneamente beni diversi tra di loro, per cui grazie allo sfruttamento di sinergie, si ottiene una riduzione complessiva dei costi rispetto alla produzione separata e disgiunta di questi stessi beni.
Finalmente i privati non avranno più la gestione dei trasporti sanitari viene così valorizzata la gestione pubblica della sanità pugliese.

Lecce, 07 Aprile 2021

Confederazione Cobas Lecce
Cobas Pubblico Impiego
Dott.Giuseppe Pietro Mancarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + 2 =