La lotta dei lavoratori All Service e Italian Job ex collaudatori presso la Pista di Nardò paga!

0
0

Stamani si è tenuto il presidio dei lavoratori della All Service e della Italian Job ex collaudatori presso la Pista di Nardò. Come si era specificato con altro comunicato stampa, questo presidio veniva in conseguenza dell'ennesimo atteggiamento da padrone delle ferriere della Nardò Technical Center e del suo Amministratore Delegato Sig. Ruocco. Sempre in detto comunicato  si era denunciato l'atteggiamento strafottente e non solo verso i lavoratori ed i Cobas del Sig. Ruocco. Costui mercoledì scorso 14, durante un altro presidio dei citati lavoratori, contattato da un funzionario di polizia dava piena disponibilità a venire immediatamente a tavolo istituzionale.

Seduta stante fu coinvolta la Prefettura di Lecce che si attivò istantaneamente in questo senso. Grave fu la sorpresa il giorno dopo, quando sempre il sig. Ruocco, contattato dalla Prefettura per il citato tavolo, diceva di essere indisponibile fino a gennaio, contraddicendo l'impegno preso il giorno prima!

La scrivente venuta a conoscenza dalla Prefettura di questa retromarcia, estremamente offensiva non solo nei confronti dei lavoratori e dei Cobas, ma anche di un funzionario di polizia e della stessa Prefettura, riconvocava i lavoratori in presidio per questa mattina nei pressi della pista di Nardò.

DURANTE IL PRESIDIO DI STAMANE “L'AVVENIMENTO SOVRANNATURALE”: IL SIG.RUOCCO CHE AVEVA PREANNUNCIATO LA SUA INDISPONIBILITA' AD ESSERE IN ZONA FINO A GENNAIO, CHISSA' PER QUALE “MIRACOLO” ERA PROPRIO NELLA PISTA DI NARDO'.

I lavoratori l'hanno “caldamente invitato” a mettersi immediatamente in contatto con la Prefettura di Lecce per concordare il giorno del tavolo: DETTO FATTO, DOMANI 20 DICEMBRE ALLE ORE 11 TAVOLO PRESSO LA PREFETTURA DI LECCE!

ED E' CHIARO CHE QUALORA LA N.T.C. ED IL SIG. RUOCCO, FORTI DELLA ATAVICA

PROTEZIONE E COLLUSIONE DEI LORO COMPARIELLI  SINDACALI, POLITICI  E ALTRI, PENSANO DI SFUGGIRE PER L'ENNESIMA VOLTA  ALLE PROPRIE RESPONSABILITA' NON HANNO CAPITO NULLA. QUESTA VOLTA IL TAVOLO DEVE SERVIRE A RISOLVERE POSITIVAMENTE ED IMMEDIATAMENTE QUESTA ANNOSA VICENDA, ALTRIMENTI LA LOTTA CONTINUERA' E SARA' SEMPRE PIU' DURA, PERCHE' LE CHIACCHIERE STANNO A ZERO!

In occasione del tavolo di domani 20 dicembre alle ore 11 presso la Prefettura di Lecce si invitano tutti gli organi di informazione a seguire la vicenda ed i suoi sviluppi.

 

per Cobas Lavoro Privato

Confederazione Cobas

Salvatore Stasi.

per info: Scialpi Marcello (RSA Cobas) 3461279497; Aprile Roberto (Regionale Cobas) 368582406