Licenziamento collettivo delle 30 assistenti sociali di Alba Service: COBAS chiede la sospensione del provvedimento in attesa dell’elezione del nuovo Presidente della Provincia.

0
0

Il Sindacato COBAS chiede la sospensione della procedura di licenziamento collettivo, in attesa delle nuove determinazioni che saranno assunte dal vertice politico dell’azionista unico Provincia di Lecce il cui nuovo presidente sarà eletto il 31 ottobre p.v.. Nel corso di una trasmissione andata in onda in data odierna sull’emittente TeleRama, rispondendo a delle precise domande poste dal Sindacato COBAS, i due candidati in lizza hanno infatti dichiarato di NON condividere affatto la decisione assunta dal Liquidatore di Alba Service e di riservarsi ogni ulteriore decisione nel merito ad avvenuta elezione del Presidente dell’Ente. Questo elemento va adeguatamente valutato, poiché si configura come una netta discontinuità rispetto al mandato ricevuto dal commissario liquidatore dal precedente Presidente Gabellone. Pertanto il Sindacato COBAS ritiene che sarebbe atto di scorrettezza istituzionale da parte dello stesso Liquidatore proseguire in una procedura, quella del licenziamento collettivo, pubblicamente definita impraticabile e dannosa dai due candidati, uno dei quali certamente destinato ad essere il prossimo Presidente e dunque prossimo azionista unico della società Alba Service.
Il Sindacato COBAS dichiara il proprio apprezzamento per l’assunzione pubblica da parte dei due candidati di una posizione finalmente chiara sulla inopportunità di procedere ad atti unilaterali di licenziamenti collettivi o di qualsiasi altra azione che vada in direzione della definitiva liquidazione della società Alba Service e della perdita di tanti posti di lavoro.
Si apprezza anche che entrambi i candidati abbiano sottolineato, in linea con quanto sempre affermato dal Sindacato COBAS, la necessità di coinvolgere attivamente la Regione Puglia nella ricerca di soluzioni non assistenzialistiche ma orientate all’erogazione di servizi di utilità collettiva: l’indispensabile manutenzione delle strade e degli edifici scolastici, e l’ampia gamma di servizi sociali garantiti sinora proprio da quelle lavoratrici che si vorrebbe licenziare in tronco.

Confederazione Cobas Lecce
Dott.Giuseppe Pietro Mancarella

Gazzetta del Mezzogiorno del 11 Ottobre 2018

www.ilpaesenuovo.it/2018/10/10/alba-service-allorizzonte-il-licenziamento-delle-assistenti-sociali-cobas-sul-piede-di-guerra/

www.lecceprima.it/politica/assistenti-sociali-casa-alba-service-licenzia-tutti-cobas-insorge.html

www.leccenews24.it/politica/alba-service-licenziamento-30-assistenti-sociali-cobas-scrive-al-prefetto.html