Provincia di Lecce: interrogazione sicurezza S.p. n. 361 (ex S.s. n.459) “Gallipoli-Otranto”.

0
0

I sottoscritti Consiglieri provinciali,

PREMESSO:

  • che la precedente Amministrazione provinciale guidata dall’avv. Giovanni Pellegrino, al fine di mettere in sicurezza uno dei tratti più impervi della direttrice Gallipoli-Otranto, precisamente quei chilometri d’asfalto della S.p. n. 361 (ex S.s. n.459) che attraversano l’agro del Comune di Parabita, avviò la progettazione per la costruzione di una rotatoria in corrispondenza dell’intersezione tra la stessa arteria e Via Provinciale Gallipoli (di proprietà del Comune di Parabita), in Contrada “Paradiso”, progetto interessante anche le adiacenti strade di competenza del Consorzio di Bonifica “Ugento Li Foggi”;
  • che l’attuale Amministrazione, proseguendo l’iter tecnico-amministrativo, ha appaltato e cantierizzato l’opera in questione apportando, conseguentemente, alcuni accorgimenti tecnici alla circolazione stradale nella zona interessata dall’intervento, specificatamente facendo scorrere il flusso veicolare transitante sulla S.p. n. 361, su via Provinciale Gallipoli, obbligando in tal modo i veicoli sopraggiungenti ad un forzato stop;

RILEVATO:

  • che detto accorgimento consegue che i veicoli provenienti da Est, sulla S.p. n.361, giungano sul punto interessato dai lavori a velocità sostenuta, sviluppata anche dalla accentuata pendenza (discesa) della stessa strada, trovandosi di fronte il cantiere che funge, in tal caso, come una sorta di barriera;

CONSIDERATO:

  • che la soluzione di mobilità sopra descritta è pericolosa per l’incolumità degli automobilisti che percorrono la spazio in parola, rischio aggravato dalla particolarità del tratto, posto ai piedi di uno dei punti più alti delle Serre Salentine, circostanza da non sottovalutare e trascurare;

APPRESO:

  • che le attività del su menzionato cantiere sono ferme almeno dal mese di ottobre scorso;

RITENUTO:

  • che sia superfluo evidenziare come il protrarsi dei lavori innanzi detti, comporti il perdurare della situazione oggettiva di grave pericolo per i cittadini che transitano in quell’area;

per quanto sopra esplicitato

CHIEDONO DI CONOSCERE

quali assicurazioni la S.V., in qualità di massima rappresentanza dell’Amministrazione provinciale intende fornire in merito ai tempi occorrenti per il riavvio dei lavori e, soprattutto, alla durata ed ultimazione degli stessi.

I CONSIGLIERI

Cosimo Durante

Alfonso Rampino

 Gabriele Caputo 

Roberto Schiavone

G. Salvatore Piconese