Puglia: vitalizio reversibile per i conviventi dei consiglieri regionali

0
0

Una decisione di civiltà dovrebbe essere assunta dal Consiglio Regionale Pugliese. Riduzioni dei compensi dalla prossima consiliatura per i componenti eletti,  con  decorrenza dai 65 anni del vitalizio per quelli  non ricandidati o riconfermati.

     E' stata prevista  la reversibilità del vitalizio anche ai  conviventi  degli  ex-consiglieri deceduti.
     Un atto di civiltà e rispetto umano che ha trovato contrario  Saverio Congedo l'esponente ex-AN,  vicino al sottosegretario Alfredo Mantovano, entrambi  noti l filo- fondamentallisti di Alleanza Cattolica   e sostenitori della rinascita fascista Poundista. Congedo ammanta il suo chiuso reazionarismo  con dichiarazioni di rispetto (!) e di non discriminazione verso le coppie di fatto, solo che per lui  la famiglia vera sarebbe quella  fondata sul matrimonio.

      Ci sarebbe da impegnarlo in una lettura corretta e sociologicamente fondata dei sentimenti  delle persone, dei loro  legittimi orientamenti amorosi e delle  mutata forme di unione   o legami esistenziali.

      Sarebbe oltretutto coerente che il  suo leader di riferimento, l' attuale  precitato sottosegretario,  già parlamentare, avesse espresso analoga opposizione  contro il vitalizio, le assistenze e provvidenze  varie,  riconosciuti ai conviventi  di onorevoli e senatori.  
      Resterebbe di fatto  e strumentale solo  la loro incongrua  unità politica. 
      

Giacomo Grippa (Lecce)