…. fare gli struzzi, allunga la vita ….. politica del parentame

0
0

Leggiamo con curiosità le evoluzioni semantiche del parentame, avvezzo alla distrazione delle masse per conto terzi.

Il San Giuseppe da Copertino, all’inizio dell’avventura di questa giunta regionale era uno degli ospedali più efficienti della provincia eseguiva più di 6000 interventi, nel 2019 ne ha eseguiti solo 1600; aveva la prima chirurgia di Puglia, la terza ortopedia di Puglia, la sesta urologia di Puglia, avvenivano oltre 1000 parti l’anno. Dati incontrovertibili.

Oggi, i servizi di riabilitazione cardiologica e la lungodegenza non esistono, nel frattempo, fatto certo, l’unità intensiva cardiologica non esiste più, così come urologia, ostetricia e ginecologia, pediatria; il trasfusionale funziona 6 ore al giorno con un solo medico e un tecnico, mancano i Direttori di Medicina, Radiologia, Laboratorio, Pronto Soccorso, Ortopedia, Anestesia e Rianimazione e anche le Direzioni Medica e Amministrativa sono senza Direttori.

Grande conquista la promozione di Ortopedia a struttura complessa.

Ma, poiché il numero di strutture complesse è determinato a livello regionale, quella nomina è stata sottratta al Pronto Soccorso del San Giuseppe che, senza Direttore, continua a trattare 30000 accessi all’anno.

Sulla rete trauma un pietoso velo: come si possa inserire un ospedale senza trasfusionale e senza rianimazione in una rete così delicata lo sa solo la mente che, pur senza competenze specifiche, disegna organigrammi e reti della ASL di Lecce.

L’apertura della terapia intensiva post operatoria di Copertino sarebbe collegata all’apertura del DEA di Lecce ……. che libera spazi ……..a Lecce presupponiamo, non al San Giuseppe. Frase molto criptica.

Già, il DEA di Lecce, altro grande argomento di distrazione di masse: già inaugurato ma subito chiuso poiché non ha centrale di sterilizzazione, non ha un tunnel che lo colleghi fisicamente al Fazzi non ha il personale. Nel frattempo, si precettano gli ortopedici di Copertino per mandarli a Scorrano, così come già fatto con i chirurghi per Casarano, Gallipoli e Galatina.

Se tutto questo non predice una morte funzionale di un ospedale, ha solo due spiegazioni possibili, ……. essere struzzi, o essere pinocchi.

Potrebbe sempre sussistere l’ipotesi di un ibrido, che riesca contemporaneamente a non vedere/capire la realtà e contemporaneamente raccontare tante bugie; ma questo, in Italia succede solo in concomitanza delle elezioni ……….

Ecco caro signor parente, basta informarsi e le notizie si hanno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

− 2 = 4