Ospedale di Copertino dirigenti in ferie durante emergenza coronavirus

0
0

Spett.le
Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) Lecce
c.a. Direttore Generale Dott. Rollo
c.a. Direttore Sanitario Dott.Carlà

Spett.le
Presidio Ospedaliero San Giuseppe
c.a. Direttore Sanitario Dott. Cosimo Longo

Spett.le
Comune di Copertino
c.a. Sindaco Prof.ssa Sandrina Schito
c.a. Consiglieri Comunale


Oggetto: dirigenti in ferie, durante periodo di emergenza.



La scrivente O.S. Cobas Pubblico Impiego di Lecce, nonostante il periodo emergenziale, continua a denunciare la inadeguatezza dei vertici delle Direzioni delle nostre strutture ospedaliere.
Ci si chiede se in questo periodo di grande emergenza, sia opportuno, da parte dei dirigenti delle Direzioni Sanitarie dei presidi ospedalieri, per esempio il San Giuseppe, essere in ferie, sapendo che durante la propria assenza, la gestione ricade su figure non idonee al ruolo, e comunque anche su figure non mediche.
Nel frattempo, continua la carenza di DPI nei vari reparti covid post acuzie, che costringe il personale a proteggersi utilizzando sacchetti di plastica per spazzatura, con grave rischio di infezione.
Anche i responsabili dei ricoveri sembrano navigare a vista, non riuscendo a programmare nulla, a proteggere adeguatamente il personale sanitario come avviene invece in altre strutture analoghe della ASL di Lecce.
Nella loro gestione quotidiana, riescono solo a rincorrere situazioni più grandi di loro, che costantemente li colgono di sorpresa.
Intanto aumentano le pressioni dei pazienti non covid, specie di quelli con patologie importanti, da 40 giorni abbandonati a se stessi.
La scrivente O.S. Cobas Pubblico Impiego chiede, nel rispetto della direttiva regionale prot 005-10/04/2020-319, la programmazione di un graduale ritorno alla normalità, con riapertura del San Giuseppe di Copertino, eventualmente riservando un’ala da isolare, come la ex chirurgia e la ex pediatria, circa 30 posti letto, ai pazienti covid post acuzie, trasferendo il reparto di chirurgia nella ex ostetricia.
Con un’attenta politica sanitaria, si potrebbero gestire entrambe le situazioni, prima che il fuggi fuggi, dei dipendenti dal San Giuseppe, diventi irreversibile.
Aspettando Vostre comunicazioni in merito, si porgono distinti saluti.

Lecce, 14 Aprile 2020

Confederazione Cobas Lecce
Cobas Pubblico Impiego
Dott.Giuseppe Pietro Mancarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

− 2 = 7