Una cassiera di un supermercato è risultata positiva al Covid-19

0
0

La scrivente O.S. Cobas, ancora una volta si trova al cospetto di infezioni da Covid-19 sui posti di lavoro, ancora una volta non è stata tutelata la salute dei lavoratori.
Il sindacato spesso si trova situazioni difficili da gestire specie se l’infezione è presente sul posto di lavoro e nessuno informa i lavoratori di un’infezione in corso.
Le paure delle lavoratrici e dei lavoratori che riscontriamo su tutti i posti di lavoro e la preoccupazione per genitori anziani e parenti che spesso si trovano a convivere sotto lo stesso tetto per non parlare della presenza di bimbi piccoli.
Può succedere che una persona si infetti in qualunque posto ma è inaccettabile se avviene sul posto di lavoro e per una serie di vicende avviene una prima infezione di un uomo, stranamente poi una donna e successivamente un terzo caso nel giro di pochi giorni e nessuno avvisa i lavoratori per tempo di quello che sta succedendo.
In queste giornate di crescita esponenziale del numero dei contagi al Sars-cov 2, apprendiamo la notizia che questo subdolo virus ha colpito ancora una volta una nostra lavoratrice.
La ragazza cassiera in un supermercato si è sottoposta al tampone a seguito della positività di due colleghi, risultando purtroppo anch’essa positiva.
In queste prime ore dall’esito del tampone le sue colleghe, seppur lontane, le si stringono attorno in un forte abbraccio virtuale, augurandole tanti auguri di pronta guarigione.
Il sindacato Cobas da tutta Italia si stringe vicino alla cassiera e le augura una pronta guarigione.
Forza E. siamo tutte e tutti con te !!!

Confederazione Cobas Lecce
Cobas Lavoro Privato
Dott.Giuseppe Pietro Mancarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 2 =